13

Mar
2019

Tour del Caucaso: Azerbaijan, Georgia e Armenia

Posted By : Agenzia La Classense/ 320

Prezzo Finito da: 2820.00 euro per persona

  • periodo migliore: tutto l’anno
  • durata consigliata: almeno 12 notti come da seguente programma

Un gran viaggio in Azerbaijan, Georgia e Armenia, alla scoperta di grandi ricchezze archeologiche, religiose e naturalistiche dalla bellezza incontrastata. Il tour tocca le principali località: Baku, la moderna capitale centro d’arte, musica ed eventi internazionali; Sheki, con il bellissimo palazzo d’estate del Khan, per passare poi a Tbilisi, la capitale della Georgia e terminare con l’Armenia per ammirare l’affascinante architettura dei monasteri e la civiltà cristiana tra l’Ararat ed il Caucaso.

partenza la domenica a date fisse da Milano

13 giorni 12 notti

voli di linea operati da Lufthansa

+

tutti i collegamenti ed i trasferimenti

+

tour CAUCASO: AZERBAIJAN, GEORGIA E ARMENIA

13 giorni 12 notti

camera matrimoniale

tour esclusivo con guida in italiano

hotel 4****

trattamento: pensione completa

inclusi tutti gli spostamenti, gli ingressi e le visite

2 notti a Baku                                    

1 notte a Sheki                                  

4 notti a Tblisi                                   

5 notti a Yerevan                               

programma in sintesi:

“1° giorno – Italia / Baku

Partenza con volo di linea dall’Italia con Lufthansa via Francoforte. Arrivo e trasferimento all’albergo. Pernottamento a Baku.

Hotel Central Park 

 

 

2° giorno – Gobustan / Baku

Prima colazione in hotel. Intera giornata di visita a Gobustan, sorprendente sito ricco di numerose incisioni rupestri del periodo neolitico dove si possono ammirare più di 4.000 iscrizioni che risalgono a oltre 12.000 anni fa, con alcuni graffiti latini del I secolo d.C. e pitture rupestri che ritraggono uomini e donne impegnati nella caccia o in danze rituali. Dopo la visita di Gobustan, inizio delle visite della città di Baku, si potrà ammirare Baku Bay e Parco di Upland. Visita alla cosmopolita capitale proprio nel cuore della città antica (la città interna), un insieme di vicoli, strade senza uscita e caravanserragli dove troviamo la Torre della Fanciulla, che risale al XII secolo ed il Palazzo degli Scià Shirvan (XV sec.): le cupole e gli archi, i mosaici e le sculture si presentano in ottimo stato e tra gli edifici del palazzo anche un mausoleo, il bagno turco e il divan-khana che ospitava il tribunale. Nel pomeriggio, proseguimento delle visite della città con il museo dei tappeti e delle Arti Applicate, che espone tappeti dell’Azerbaijan, gioielli, ricami manufatti in metallo e legno intagliato. In seguito una passeggiata sulla Baku Boulevard. Pernottamento a Baku.

Hotel Central Park 

 

 

3° giorno – Baku / Shamaha / Sheki

Prima colazione. Partenza per Sheki (350 km da Baku), una delle più antiche città dell’Azerbaijan. Nel tragitto sosta per villaggio di Kish. Questo villaggio è molto famoso per il gran numero dei monumenti cristiani: Chiesa Albano (VI-VII sec.), antico cimitero. Visita al Mausoleo Diri Baba e alla Moschea Shemakha. Pranzo in ristorante. Proseguimento con la visita alla sinagoga di Oguz e alla chiesa del VI secolo. Proseguimento per Sheki, antica città sulla Via della Seta e circondata da montagna e foresta di querce. Si raggiunge l’hotel.  Pernottamento a Sheki.

Hotel Sheki Palace

 

 

4° giorno – Sheki / Gremi / Sighnaghi / Bodbe / Tbilisi

Prima colazione. Gita per la città di Sheki: si visiteranno il Palazzo di Estate di Khan del XVIII secolo con magnifici affreschi e il Museo Storico con manufatti provenienti da diversi periodi.  Partenza per il confine di Azero-Giorgiano (Lagodekhi), cambio di auto e guida. Visita alla parte orientale della Georgia, la regione di Kakheti, conosciuta quasi esclusivamente per le sue vigne e industrie vinicole. Partenza per Velistsikhe. Visita di una cantina di una casa locale. Pranzo con intrattenimento polifonico, presentato da cantanti nei costumi nazionali. Visita a Sighnaghi, una delle bellissime città della regione Kakheti. Sighnaghi e i suoi dintorni sono patria di parecchi monumenti storici e culturali. La città è cinta da mura con resti di fortificazioni del XVIII secolo. A circa 790 metri al di sopra del livello del mare, la città guarda la valle Alazani dall’alto dove si può ammirare un bellissimo paesaggio delle più grandi montagne del Caucaso. Degustazione di Chacha all’industria vinicola, con delle storie molto interessanti e impressionanti su tradizioni di fabbricazione di vino. Cena in un ristorante. Pernottamento a Tbilisi.

Hotel Europe

 

 

5° giorno – Tblisi

Prima colazione. Passeggiata per la città di Tbilisi. Il nome di Tbilisi deriva dal nome delle sorgenti di zolfo. Il viaggio a Tbilisi comincia dalla parte vecchia della città. Visita ai bagni vecchi di zolfo, alle chiese ortodosso-georgiane, la sinagoga ebraica e la moschea turca. La visita include anche la Chiesa Metekhi sulla roccia, costruita nel XII secolo, il palazzo colorato Derjani sulla roccia, simile al nido di rondini. Per concludere visita alla Chiesa ortodossa Narikala St. Nicolas, decorata con degli affreschi biblici. Da qui a piedi si raggiunge la chiesa armena St. Gregorio del XII secolo e alla sinagoga ebraica. Sul lato opposto si trova la chiesa Sioni. Camminando potete visitare anche la più antica chiesa di Tbilisi, Chiesa Anchiskhati. Cena in un ristorante tradizionale.  Pernottamento a Tbilisi.

Hotel Europe

 

 

6° giorno – Tbilisi / Gori / Uplistsikhe / Tbilisi

Dopo la colazione visita di Mtsketa, l’antica capitale religiosa, nelle vicinanze di Tbilisi, dove nel IV secolo, Santa Nino convertì al cristianesimo il regno ivoriano. Questa località, dove si trovano alcune delle chiese più antiche e importanti del paese, costituisce il cuore spirituale della Georgia. Visita della Chiesa di Jvari e della Cattedrale di Svetitskhoveli, grande edificio risalente al XI secolo, che presenta una pianta a croce allungata, decorato con splendide sculture di pietra sia all’esterno che all’interno. Secondo la tradizione sotto la cattedrale sarebbe sepolta la tunica di Cristo. Sia Jvari che Svetitskhoveli sono Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Visita alla Città Caverna di Uplistsikhe (I millennio a.C.), abitata fino al XIV secolo. Da allora le grotte sono state trasformate in alloggi, negozi, costruzioni pubbliche (di cui la più antica è il teatro di Georgia) e in cantine da vino gigantesche. La città è un complesso antico ed interessante con le dimore, i mercati, le cantine, i forni, il teatro e la chiesa della basilica a tre navate, costruita sulla roccia. Alcune tracce delle carovane sono conservate ancora lungo le colline che si affacciano sul complesso roccioso. Pernottamento a Tbilisi

Hotel Europe

 

 

7° giorno – Mtskheta / Ananuri / Tbilisi

Colazione in albergo; partenza per Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia; visita al Patrimonio dell’UNESCO: Monastero di Jvari (VI sec.) e Cattedrale di Svetitskhoveli (XI sec.), uno dei posti più sacri della Georgia dov’è sepolta la tunica di Gesù. Proseguimento per Gudauri percorrendo la Strada Militare Georgiana. Durante il tragitto sosta alla Fortezza di Ananuri (XVI sec.). Rientro a Tbilisi. Cena d’arrivederci con musica folklore. Pernottamento a Tbilisi.

Hotel Europe

 

 

8° giorno – Tbilisi / Haghpat / Sanahin / Yerevan

Colazione. Trasferimento al confine tra Georgia ed Armenia. Cambio del pullman e della guida. Partenza per Alaverdi. Pranzo in un ristorante locale. Durante il tragitto sosta nel villaggio dei molocani. Visita a due monumenti esclusivi dell’architettura armena dei X-XIV secoli, il Convento di Sanahin e il Monastero di Haghpat (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO).  Letteralmente in armeno il nome Sanahin significa “questo è più vecchio di quello”, il che probabilmente significa che questo villaggio possiede un monastero più antico del suo vicino, Haghpat. I due villaggi e i due monasteri sono molto simili fra loro e dall’uno si può perfettamente vedere l’altro; entrambi sorgono su un altopiano dissestato, separati da una profonda crepa formata da un piccolo fiume che si getta nel fiume Debed. Il Monastero di Haghpat è stato uno dei più grandi centri religiosi, culturali ed educativi di Armenia medievale.  Cena in un ristorante tradizionale con la musica folklore. Pernottamento a Yerevan.

Hotel Opera Suite

 

 

9° giorno – Yerevan

Colazione. Cominciamo il viaggio nella capitale dell’Armenia. Da secoli questa città era famosa con il nome ‘‘città rosa’’, per il colore della pietra. Visita alla Piazza della Repubblica, Corso Mashtoc, Teatro dell’Opera Aram Khachatryan, Cascad. Pranzo in un ristorante locale. Visita al museo dei manoscritti: Matenadaran. Il nostro tour continua verso la fabbrica del brendy “Ararat” e il museo e memoriale del Genocidio Armeno: Tsitsernakaberd. Cena in un bel ristorante. Pernottamento nell’hotel.

Hotel Opera Suite

 

 

10° giorno – Yerevan / Khor Virap / Areni / Noravank / Yerevan

Colazione. Giornata intera di escursione nel sud dell’Armenia e quindi partenza per la regione di Ararat per visitare il Monastero di Khor Virap, famoso luogo di pellegrinaggio, visitato anche da Papa Giovanni Paolo II. Il Monastero sorge sul luogo di prigionia di San Gregorio l’Illuminatore, a cui si deve la conversione dell’Armenia. Khor Virap significa “fosso profondo” dove fu anche incarcerato San Gregorio; dal monastero arroccato sul colle si gode una splendida vista del biblico Monte Ararat. Si prosegue per Areni, famosa per il suo vino, per un assaggio presso una delle cantine della zona. Pranzo in un ristorante locale. Partenza per la regione di Vayots Dzor ed attraversando un canyon di 8 km di lunghezza si va a visitare il meraviglioso complesso monastico di Novarank (XII-XIII secolo) posto in una spettacolare posizione sull’orlo di un precipizio. Rientro a Yerevan, cena nel ristorante. Pernottamento a Yerevan.

Hotel Opera Suite

 

 

11° giorno – Yerevan / Zvartnoc / Ejmiatsin / Yerevan

Colazione. Partenza per Echmiadzin. Durante il viaggio sosta per visitare rovine della Cattedrale di Zvartnots, sorto nel VII secolo (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). Entrando nella città di Echmiadzin si vede un’antica chiesa del VII secolo di Santa Hripsime, conosciuta per la sua raffinata architettura nello stile classico armeno. Proseguimento e visita della Cattedrale di Echmiadzin (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO), un posto davvero spirituale che mostra la particolarità della Chiesa Armena. Nel corso della visita, la vostra guida racconterà la storia di come l’Armenia ha adottato per prima il Cristianesimo come religione ufficiale. Oggi Echmiadzin è la Santa Sede del Catholicos, il cuore spirituale della Chiesa Apostolica Armena. Alla fine della visita, opportunità di conoscere le loro tradizioni. Pranzo presso l’associazione “La croce dell’unità Armena”. Rientro a Yerevan, visita alla fabbrica dei tappeti ‘‘Megeryan’’. Cena in un ristorante tradizionale. Pernottamento a Yerevan.

Hotel Opera Suite

 

 

12° giorno – Yerevan / Garni / Geghard / Sevan / Yerevan

Colazione. Partenza per Garni (a circa 30 km da Yerevan) e visita di questo centro di cultura ellenistica e romana ed antica residenza dei reali armeni della Dinastia Arshakuni; si visiteranno il Tempio dedicato al Dio Sole, i resti della muraglia del terzo secolo a.C. e le Terme Romane. Proseguimento per il Monastero di Geghard (Patrimonio Mondiale UNESCO) chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo, ubicato in un profondo canyon molto spettacolare: per metà costruito dentro la roccia, risale, secondo la tradizione, al quarto secolo. Dopo, visita a una casa locale per il pranzo dove potete avere l’opportunità di vedere e partecipare alla preparazione del pane armeno Lavash (il lavash è un pane armeno, molto sottile, di solito venduto in forme molto grandi. E’ un pane antico. Di solito viene cotto in un forno sotto terra ‘‘tonir’’). Nel 2015 Lavash è stato inserito nella lista Patrimoni orali e immateriali dell’UNESCO intangibile heritage list. Qui possiamo anche assaggiare ‘‘fast food’’ armeno: lavash e formaggio. Partenza verso il lago Sevan, uno dei grandi laghi del mondo. Qui si può godere di uno splendido panorama del lago. Visita della penisola di Sevan, dove si visiteranno due monasteri del X secolo. Passaggio per la città. Rientro a Yerevan. Cena d’arrivederci. Pernottamento a Yerevan.

Hotel Opera Suite

 

 

13° giorno – Yerevan / Italia

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto e volo per l’Italia con la compagnia scelta con scalo.”

+

assicurazione bagaglio e sanitaria

+

assicurazione annullamento

+

tasse aeroportuali

+

adeguamento carburante

Prezzo Finito da: 2820.00 euro per persona

Note:

  • in collaborazione con i fornitori più esperti, solidi ed affidabili; operativo e programma soggetti a verifica
  • prezzo soggetto a disponibilità e valido per prenotazioni effettuate da 3 a 6 mesi prima della partenza
  • prezzo per persona in camera doppia/matrimoniale interamente occupata; passaggi aerei in classe turistica
  • neonato 0-2 anni n.c.: gratuito; bambino 2-12 n.c.: – 30%
  • acconto pari al 25% in fase di prenotazione (salvo accordi diversi)
  • saldo a 30 giorni dalla partenza (salvo accordi diversi)